Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

Shaqqology

Shaq e moglie, ma non chiedete se sono ancora insieme

Shaq e moglie, ma non chiedete se sono ancora insieme


Shaqqology è fantasia. Shaqqology è militare in più squadre e vivere in più città possibile per deliziare quanti più tifosi possibile. Non solo e non tanto con il gioco, quanto con la totale voglia di vivere, divertirsi, stupire. Tom Cruise è di Scientology, lo sappiamo. Noi invece siamo di Shaqqology, e come per ogni setta che si rispetti siamo pronti a cedere tutti i nostri averi a Shaq quandunque ci indicasse un giorno di andare a vivere con lui.

“Ha vinto con Kobe e Wade, ora vincerà con James”. Non ci vanno giù sobri i quotidiani dell’Ohio parlando del trasferimento del nostro a Cleveland in cambio di Pavlovic, Big Ben Wallace e altre amenità. “Cleveland crea un nuovo duo come Jordan-Pippen e Magic- Jabbar”: non ci ri-vanno giù sobri i quotidiani dell’Ohio, che ovviamente sono in fibrillazione in questi giorni. Arriva Shaq e starà con Lebron James: le due personalità più debordanti della Lega staranno nello stesso roster. Non ci sono dubbi che siano un mix letale ancora. Anche se Shaq ha un bel po’ di anni sulle spalle, un po’ troppe partite. So che mi faccio facilmente infulenzare da ciò che è futile, ma dopo la danza con i Jabbawockeez all’All Star Game per me Shaq non è più lo stesso. Tanta fu la sorpresa nel ri-scoprirlo una volta di più ballerino di break dance e showman. Non credo che uno con una carica del genere possa abbandonare facilmente l’idea di non prendersi l’anello insieme a James.

Shaqqology insomma è voglia di stupire ancora. E dopo lo show dell’All Star Game, per saltare dalla poltrona ci vorrebbe un nuovo anello. Molto intrigante come sfida ma anche molto difficile. Il nostro guadagnerà nel 2009/2010 quei venti milioni di dollari che certo non possono risolvere tutti i problemi, ma almeno aiutano. E’ stato fatto un certo spazio al salary cap e dovrà ancora esserne fatto. Ma certo Big Ben non è più stato molto decisivo da dopo il suo anello a Detroit e sinceramente non so se avrà la forza per riprendersi. Anche se di lui apprezzerò sempre la pettinatura, rigorosamente afro in casa e treccine in trasferta. Sincerely yours.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: