Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

L’hotel coi fantasmi che spaventano gli avversari di Oklahoma in trasferta: la leggenda

Una delle camere dello Skrivin (dal sito internet dell'hotel)

In molti nell’Nba hanno raccontato questa storia di terrore, tanto che nei mesi scorsi ne ha parlato persino il New York Times. Nell’hotel che di solito accoglie le squadre in trasfera che giocano contro i Thunder ci sono dei fantasmi. E vi diamo una notizia: alcuni giocatori Nba sono pronti a raccontarvi di strane voci notturne e scricchiolii. Tutto vero, e sappiamo che questa storia vi sta facendo paura più di uno speciale di Halloween dei Simpson. La struttura alberghiera di cui stiamo parlando è lo Skirvin Hilton Hotel, che già di per sé incute non poco timore con il suo stile esterno vagamente neogotico.

Vi raccontiamo la leggenda così come la sappiamo. Una inserviente dell’hotel, Effie, ha una storia con il proprietario della struttura, finché lei non rimane incinta. Il proprietario (siamo tra gli anni Trenta e Quaranta, poco dopo l’apertura dell’albergo). Il proprietario la confina con un bambino in una stanza di servizio. Lei diventa pazza e si lancia dalla finestra con il piccolo, ponendo fine alla vita di lei e del bambino.

Da allora è tutto un cigolare di porte, urla, “scherzi” agli ospiti dell’albergo da parte del presunto fantasma di Effie. E si parla di notti insonni. Raccontate da testimoni che hanno nomi e cognomi altisonanti: Taj Gibson, Eddy Curry, Jared Jefferies. Tutti loro parlano di porte che sbattono inspiegabilmente, urla, lavandini che si riempiono di acqua senza un motivo. La buona percentuale in casa dei Thunder potrebbe essere dunque anche in parte opera della vecchia Effie?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: