Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

Un sabato sera a Boulder, nel mezzo del niente, a guardare in faccia la vera America, dove il saluto Nba è d’obbligo

É stato uno dei sabato sera più incredibili della nostra vita quello appena passato. Perchè abbiamo guardato in faccia l’America vera, quella della provincia che piú provincia non si puó. Un sabato come lo immaginavamo da molto tempo. Boulder City, nel mezzo del niente, nel Nevada. Vanno tutti al Dillinger, l’unico locale aperto la sera a parte le catene di fast food.

20131125-214111.jpg

Nessun dress code. Il cappellino si tiene in testa, al massimo alzi un po’ la visiera mentre parli al tavolo, ma nessuno ti chiederá mai di vestirti se non nel modo che ti pare. Jeans e maglietta. Sembriamo tutti dei quarterback di leghe minori. Hamburger di una bontá sconfinata, french fries dalla forma quasi a fiammifero ma buone, aiutatemi nel dire buone. Mischiati al tavolo coi locals, senti le loro storie.

20131125-214257.jpg

C’è lo studente che fa il cameriere, l’allenatore di baseball. E poi ci sono le giovani cameriere del Dillinger, bionde e pronte a darti confidenza, ma sempre discrete. Sí esatto, come le cameriere che ti aspetti in un film ambientato nella provincia Usa. Sono tutti molto easy, rilassati. Si va dai sette agli otto boccali a testa di birra contati nel totale della serata. Non manca il local con parenti italiani che non ricorda il paese da cui proviene il nonno e per questo telefona a casa. Ma a Boulder a quell’ora se non sei al Dillinger stai dormendo. Nessuno gli risponderá.

Siamo a mezz’ora da Las Vegas. Alla domanda “Vi sentite un sobborgo di Las Vegas” rispondono che no, loro sono un paese a parte, tranquillo, senza il gambling, il gioco dei casino. A fine serata ci si saluta con il saluto Nba. E’ una liberazione. In Italia il saluto Nba non è comune, qui finalmente possiamo dare sfogo: è spalla destra contro spalla destra, dandosi la mano in stile braccio di ferro. Molti dei locals usciranno dal Dillinger verso le due di notte letteralmente sui gomiti. Difficilmente la domenica mattina ricorderanno come sono tornati a casa la sera prima. Ma state sicuri che torneranno al Dillinger per un altro sabato easy. Il sabato dei locals di Boulder, Nevada.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: