Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

Non fate facili battute sul basket filippino. C’è un certo Japeth che interessa ai San Antonio Spurs. I filippini, totalmente pazzi per l’Nba, esultano. Sarebbe il primo di loro a entrare alla corte di Stern. Quella volta della schiacciata in faccia a Durant…

Non sono tollerate battute sulla presunta bassezza dei filippini. Qui si parla di basket delle filippine, di palla a spicchi, di uno sport assolutamente adorato in quelle isole. Per cui, prendete con le molle e seriamente la storia di Japeth Aguilar, 25 anni, un passato a Western Kentucky, attualmente una delle principali speranze delle Filippine in fatto cestistico.

Di lui si ricorda una schiacciata in contropiede con Kevin Durant che prova inutilmente a stopparlo. Era una partita di esibizione degli Smart Gilas, la squadra di Japeth, contro una selezione Usa di cui faceva appunto parte un Kevin Durant ancora giovane e dal conto in banca ancora magro. Certo, quella schiacciata ha portato a Japeth un po’ di notorietà, ma è altrettanto vero che una singola azione non può farti vivere di rendita per una vita cestistica intera.

A 25 anni, due università e varie squadre dopo, Japeth è entrato nelle mire dei San Antonio Spurs, che lo valutano, guardano i suoi movimenti, soppesano la possibilità di un eventuale ingaggio. Le Filippine sono in fermento per quello che potrebbe essere il primo, in assoluto, giocatore filippino in Nba. Nel Paese dove l’Nba è una vera religione, dove si sta svegli per guardare le partite, Japeth si trasformerebbe in un eroe nazionale.

Pura strategia di marketing dell’Nba, o realmente Aguilar potrebbe avere una chance e minuti sul parquet? Chris McGarry è l’agente del giocatore: “Siamo felici di quello che sta succedendo, tutto quello che possiamo dire è che c’è stato un provino privato con una squadra Nba”.

Japeth è figlio d’arte. Il padre Peter è stato a sua volta cestista. Japeth ha frequentato i primi due anni dell’università a Manila, poi appunto l’approdo negli Usa a Western Kentucky, dove in realtà non ha inciso più di tanto. Tre le partite giocate nell’anno da Junior, 14 in quello da senior rispettivamente con 13.3 e 5.1 minuti di media. Si è laureato nel 2009, poi il ritorno nelle Filippine, per un altro paio di anni nel campionato nazionale. Japeth, ala forte che qualcuno con prudenza associa a Chris Bosh, ora sogna a occhi aperti. E con lui le Filippine.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: