Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

LIN-VIATO – Tutti parlano di Lin, ma come parlarne in modalità backdoor? Come non essere banale? – Molto semplice: c’è il mio amico Riccardo – Aveva previsto la Linsanity mesi prima, per questo è andato a New York durante la piena mania – E ci ha raccontato il suo Kings-Knicks al Madison


Il video del nostro inviato Riccardo

Come essere originali verso un fenomeno mediatico di cui tutti parlano? Come prenderlo dalla porta laterale? Non è semplice quando si parla di Jeremy Lin. Alla sua ascesa da go to guy dei Knicks seguirà una discesa. Ma il modo in cui l’America è impazzita per lui piace da pazzi anche a noi. E’ un’ascesa più da eroe per caso che da giovane star che diventa All Star alla Derrick Rose. Per spiegarvi come New York vive questi giorni, ho ingaggiato un inviato. L’amicissimo Riccardo Guerrini (@ritz_81) che mi onoro di ospitare su questi schermi. Fortunello, aveva i biglietti per i Knicks. Racconta per The Game I Love l’atmosfera di Knicks-Kings e sono sicuro che vi piacerà. Regia, puoi partire.

Che bello sono a New York per la seconda volta nella vita, dopo cinque anni sono riuscito a tornare e stavolta ospite di amici, che fortuna!

Cerchiamo i biglietti per la partita del 15 febbraio, Knicks vs Kings. Mancano solo tre giorni ma qualcosa ancora c’è, ovviamente tutto da internet e carta di credito alla mano, qui è del tutto normale se non obbligatorio.

Torno al Madison Square Garden ma stavolta per vedere la partita, la prima volta entrai solo per il giro turistico perché non c’erano partite in casa. Ci consolammo andando in New Jersey a vedere Nets vs Raptors, primo anno di Bargnani in Nba e super performance di Jason Kidd. Ovvio, anche il solo giro turistico del Madison vale la pena!

Il Madison: che “palazzo”, quasi ventimila posti in versione basket. Ci arrivi direttamente in metro, da sotto e senza neanche uscire in strada. Tutto è perfettamente organizzato in stile americano e con decine di hostess e steward a gestire la gente. Sarebbe un sogno avere una struttura del genere in Italia!

Questa volta il clima è davvero incandescente. Nelle ultime partite c’è stato l’exploit della rivelazione Jeremy Lin e quasi sembra che tutti si siano già dimenticati di Carmelo Anthony.

Ovviamente ovunque si vedono tifosi con gli occhi a mandorla che indossano la t-shirt numero 17. La casacca da gioco invece è da giorni sold out anche al Nba store!

Inizia il pre-show! Presentazione della squadra, luci e maxi schermi a tutta potenza e poi l’inno americano, che emozione sentirlo cantare da un coro di bambini! Fa impressione sentire quanto è amata questa nazione

Ha inizio il gioco! Lin è fenomenale, entra nell’area piccola senza problemi sgusciando fra gli avversarsi. La gente è pazza di lui, ogni volta che prende palla partono le urla. Fornisce assist a tutti. Bellissimo il passaggio che fa arrivare a Landry Fields, che va a canestro in schiacciata rovesciata.

E poi che dire delle bombe di Steve Novak e Tyson Chandler, veramente impressionanti.

La partita incomincia subito a trazione anteriore per i Knicks che nei primi due quarti prendono un bel vantaggio. Un match molto divertente, soprattutto quando c’è in campo Lin che fornisce assist a più non posso! La gente è veramente estasiata. I cinesi accanto e dietro di noi urlano e tifano costantemente, sono euforici.

E poi che dire delle coreografie nelle pause e time-out. Lo show nello show! Balletti con le Cheer Leader, spettacoli acrobatici, lancio di magliette al pubblico. Cose che puoi vedere solo lì!!!
Finisce 100-85 per i Knicks! Queste partite sono sempre un’esperienza unica per chi come noi le vede raramente dal vivo. Sono davvero contento. E adesso via, c’è da comprare i gadget!

2 Responses to “LIN-VIATO – Tutti parlano di Lin, ma come parlarne in modalità backdoor? Come non essere banale? – Molto semplice: c’è il mio amico Riccardo – Aveva previsto la Linsanity mesi prima, per questo è andato a New York durante la piena mania – E ci ha raccontato il suo Kings-Knicks al Madison”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: