Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

Lakers-Cavs live in full effect

23.13 Live dallo Staples per Kobe contro Lebron. Sereno o poco nuvoloso direbbe Giuliacci sullo Staples, si viaggia a maniche corte nella capitale losangelina. Eventazzo Nba per questa grande partita di Natale. Scambi di regali vari a centrocampo con Lebrone che regala un bustone ricco di materiale promozionale a un bambino. Le storie si sprecano in questa gara. Prendiamo il confronto Kobe-Lebron (e ascoltatevi Young Geezy) e il ritorno di Shaq a La. Ce n’è abbastanza. Ora tutto si abbuia allo Stap per la presentazione.

23.18 Anche Luke Walton sul suo blog dice che Lakers-Cavs è un must see in Tv. Flashing lights dentro lo Staples buio, ora le luci si riaccendono per l’inizio dello show. Mo Williams in quintetto con Anthony Parker per lo starting five. C’è anche Shaq e quel guascone di Hickson.

23.21 Kobe è nello starting five o no? Ok scherzavo, ci sono tutti i migliori con Lebron James che manda per aria la nuvola di fumo. Gasol, Bynum, Fisher, Kobe, Artest per il quintetto in gialloviola.

23.23 Quattro puntazzi non male dei Lakers con l’eleganza pazzesca di Pau che mette dentro in semigancio in area clevelandina.

23.24 Non poteva che essere Shaq il primo marcatore per Cleveland con un ottimo gioco a due. Attenzione però perché Kobe si è già svegliato con quattro punti: 8-2 Lal.

23.26 Si sveglia anche Lebrone da tre punti ma sinceramente dai Cavs dobbiamo aspettarci un ritmo maggiore per poter “muovere” questa partita.

23.28 Sale in cattedra Mo Williams ma soprattutto la difesa dei Cavs sale di tono permettendo allo stesso Mo un coast to coast per il passaggio a Shaq che schiaccia: Cavs avanti 9-8.

23.30 Terza schiacciata di O’Neal per il 13-10 Cavs a 5’33 dalla fine del primo quarto. Stavamo per spedire questo aggiornamento quando arriva l’immaginifico assist sulla linea di fondo di Kobe per Gasol: 13-12. Primo time out lungo.

23.35 Pazzesco quello che sta facendo vedere Espn, con le riprese del modo in cui Kobe tira dopo la frattura del dito. Ha completamente rivisto la sua tecnica di tiro per poter usare il dito medio come unica arma per indirizzare il pallone.

23.37 Dopo il time out entra Varejao per Hickson. La volontà è quella di dare maggiore profondità e corsa all’azione Cavs ma Kobe mulina in aria per l’appoggio al vetro. 17-15.

23.39 Primo acuto del match con Lebrone che arriva dalle retrovie e schiaccia a una mano su assist di Mo Williams. Cavs in tenuta blu da trasferta e Lakers in bianco: ci eravamo dimenticati di indicarlo, presi dalle storie in campo. Nel timeout lungo intensa intervista Magic-Kobe, con il secondo che parla del fluido inserimento nel sistema triangolo di Artest.

23.44 Sportellatone Artest-Lebrone con il secondo che mette il 21-15 in post basso dopo varie botte date e ricevute.

23.45 Eccezionale la transizione Lakers, con Odom che rilascia roba fortissima per Kobe che segna dalla linea di fondo appoggiando al vetro. Mancano 14” e siamo sul 23-17, seguiamo live quello che accade con Anthony Parker, deputato a difendere su Kobe, che fa fallo sul 24 in gialloviola. C’è la rimessa Lakers a 6” dalla fine con Vujacic che entra in campo, Kobe attacca e batte Jamario Moon e Varejao che cercavano di chiudere in area colorato: 23-19. Fine primo quarto.

23.48 “Gasol migliore giocatore di post al mondo”: è la famosa frase di Kobe di cui si è parlato in queste ore. Un’ “investitura” data durante questa intervista faccia a faccia Magic-Kobe, che viene mandata a pezzi durante ogni pausa del match e in ogni spezzone si parla di qualche diverso aspetto dei Lakers. I due parlano l’uno di fronte all’altro su due poltrone di design.

23.51 “Buoni tiri entrati nel flusso della partita, buone ricezioni di Shaq. Abbiamo lavorato bene a rimbalzo. Shaq insieme ad Ilgauskas? I Lakers sono alti e due lunghi contro due lunghi è eventualità che può avvenire”: questi i commenti di Mike Brown nell’intervista a bordocampo prima che inizi il secondo quarto.

23.53 Fluidità, grande fluidità dei Cavs che con Mo Williams e una splendida entrata di Varejao arrivano al 31-19.

23.55 Signori entra in gara anche Delonte West che prova il pick&roll con Shaq e poi la mette in jump da dentro l’area colorata. Varejao tre canestri dal campo su tre tentativi, un vero rullo compressore.

23.56 Magic: “Kobe hai la maglia più venduta al mondo, chi te lo fa fare di telefonare ad Hakeem per migliorare il tuo post basso?” Risposta: “Amo il gioco”. Arrivederci.

23.59 Si arriva al 35-23 ma la sensazione è quella che Cleveland abbia una maggiore profondità e corsa.

0.01 Si arriva al +15 e attenzione perché Lebrone è in panchina. Un importantissimo segnale di vita di tutti i Cavs. Transizione di Jamario Moon che schiaccia in maniera ormai consueta, staccando da veramente lontano. Siamo al 42-25 con un Ilgauskas pazzesco difensivamente in area colorata.

0.09 Siamo a 3’44 dal tornare negli spogliatoi per la fine primo tempo ma il refrain non cambia con i Cavs che si assestano sui 17-18 di vantaggio. Lebron-Artest iniziano a scintillare con le prime spinte ed insulti mentre Lebron torna in difesa dopo un altro pazzesco canestro di James in post basso. E’ 49-30 a uno sputo dalla fine del primo tempo.

0.13 James 11 fin qui, Kobe 12 punti. I Lakers al 33% dal campo. Attenzione anche agli 11 di Mo Williams, onestissimo operaio in cabina di regia che si mette a stra-disposizione del team come sempre.

0.15 Artest super-protagonista con Lebrone che sbaglia la schiacciata sulla difesa dello stesso nativo di Queensbridge. Ditata dall’altro lato del campo di Ilgauskas su Artest che rifiuta la solidarietà del lituano. Siamo a 2’36 dall’intervallo ed è 49-30.

0.17 Si lascia guardare il rilascio di Kobe su Bynum che prova ad attaccare il ferro trovando numero tre di Cleveland sulla strada. Seguiamo in super diretta Kobe con due liberi. Sbaglia il primo e mette il secondo.

0.20 Triangolino mi verrebbe da dire per i Lakers che tornano a -13. Dall’altra parte mi sento male a vedere il passaggio in area di Lebron per Jamario Moon. Sono sinceramente pochi gli aggettivi che ci sentiamo di usare.

0.22 Ultimi quaranta secondi con Hickson contro Gasol che dice di no. Siamo sul 51-40: rimessa Cavs a 22′ dalla fine. Hickson sbaglia sulla ricezione e palla in mano Lakers. Nove alla fine, Kobe palla in mano appoggia al ferro ma la palla si arrampica solo a metà. Saranno due liberi sul 51-40: mette il primo e mette anche il secondo.

0.24 Irreale il canestro da metà campo a un secondo dalla fine di Lebrone. Incredibile, era prima della linea di centrocampo e in pratica ha spinto pochissimo. Attenzione però che il canestro non viene convalidato, è stato scoccato fuori tempo massimo. Lebrone un po irritato dagli ultimi minuti: “Dobbiamo essere più fisici”. Si chiude sul 51-42 con 11 di Williams e Lebrone e 18 di Kobe.

0.42 Siamo nell’half time e ne approfittiamo per mangiare pandoro, che di gran lunga batte il panettone nelle preferenze. Cleveland impressiona per spavalderia allo Staples. E d’altronde solo con la spavalderia possono nascere i parziali propiziati da Mo Williams e da uno splendido anche difensivamente Varejao. Due comprimari che in parte rubano la scena a Lebrone, che comunque torna a fare la voce grossa con quel tiro da centrocampo, pur non convalidato. Al tiro i Cavs sono al 56% e hanno 19 punti dalla panchina contro i 2 dei gialloviola.

0.48 Mo Williams comincia come aveva finito, con un tiro da tre che porta la situa sul 54-42. C’è Shaq in campo nel quintetto Cavs.

0.51 Ancora Mo Williams in post basso contro Fisher: l’uomo di Alabama porta in dote esperienza e infinite varianti per andare a canestro. Siamo sul 56-48 ma ovviamente i Lakers non ci stanno. 8’55 dalla fine del quarto.

0.56 Kobe stra-protesta per un fallo non fischiato a Shaq su una sua entrata. Crawford sanziona con un tecnico le proteste con i Cavs che possono mettere ulteriore fieno in cascina. Spot pro-Artest da parte della Espn con Empire State of Mind di Jay Z in sottofondo.

1.04 Lakers che rimangono assolutamente in scia con i Cavs che hanno Ilgauskas in campo e un Mo Williams che tocca i 21 sotto l’albero. Silvester Stallone e, per la felicità di qualcuno a Montecatini, Snoop Dog in tribuna.

1.06 Alzata al ferro di Lebrone per Shaq con James che praticamente alza alla cieca, come ha fatto ha trovare il compagno senza vedere? Pazzesco, e la partita rimane interessante sul 63-52 a 6’03 dalla fine del terzo.

1.08 Cala la tensione di Cleveland, con un errore di Mo Williams in isolamento con Fisher: Varejao prende comunque la palla ma il tiro di Ilgauskas è da dimenticare.

1.10 Sembravano in flessione ma invece i Cavs fanno la voce grossa con un rimbalzo degno di nota di Lebron James su Odom. Poi volano per il 70-56 che rimette le cose in chiaro allo Staples.

1.14 Gasol non riesce a entrare in ritmo attaccando al centro come è suo solito fare. Con due liberi i Cavs raggiungono addirittura il 72-56 a 2’17 dalla fine del terzo. Delonte West ruba il tempo alla difesa e da una gran palla a Hickson per la schiacciata del 74-56. Kobe sembra più imbrigliato del solito, ma il merito è tutto dei Cavs.

1.20 E’ ormai di nuovo +20 per i Cavs, ma i Lakers sono veramente fuori fase in questo momento del match. Servono solo i migliori talenti del black mamba per il 59-76 in favore dei Cavs. Finisce il tempo ma sarà un lungo ultimo quarto. I Lakers potrebbero sfoderare il miglior Bryant per la vittoria.

1.24 Jackson più che polemico contro gli arbitri, ma è eccezionale la risatina iniziale con cui risponde all’intervistatrice che gli chiedeva un commento: “Ci fischiano contro, loro commettono fallo ma non vengono sanzionati (riferito ai Cavs, ndr)”.

1.27 Shaq si presenta in campo per questo inizio quarto periodo. Odom si sveglia e ne mette due dopo aver passato una tripla a Shannon Brown: siamo sul 76-64 a 10’18 dalla fine del match.

1.29 Semplicemente Bryant non riesce ad entrare in partita, sbagliando un jumper semplice dopo un pick&roll. Ancora avanti di 15 i Cavs, ancora con Jamario Moon che ogni volta che esce dalla panchina fa cose da pazzi.

1.31 Inarrivabile Mo Williams che mette la tripla dall’angolo: siamo a 24 punti con 3/3 da tre e seta pura nelle mani dell’uomo da Alabama. Da ricordare che la palletta gli è stata data da un James che fino ad ora conta otto assit: siamo 82-66 a poco più di 8′ dalla fine.

1.34 “Siete meglio di quello che state facendo vedere”, dice in panchina Jackson ai suoi.

1.40 Istantanee dallo Staples: Jamario Moon arriva ad 8 punti dal peso specifico altissimo. La tripla dell’84-66 crea un importante distacco e fa sì che Kobe entri in campo dalla panchina praticamente senza chiedere a coach Zen di buttarsi nella mischia.

1.44 Azione simbolo del match con James che batte l’aiuto di Odom abbassando la spalla in area mentre è in aria (gran gioco di parole) e appoggiando al vetro. Siamo sull 86-70 subito sporcato dall’86-73 realizzato da Artest su passaggio di Bryant sull’arco. Mancano 5’14.

1.45 Netta, nettissima la differenza di intensità degli attacchi. Jamario Moon mette dentro una pazzesca tripla con una parabola particolarmente arcuata. Incredibile come ogni pallone di Jamario diventi oro e l’ex Toronto non esprime certo ancora tutto il suo potenziale. Siamo ormai sul 91-73 a 4’24.

1.49 Saltano un po’ i nervi con l’espulsione di Odom e una discarica di parolacce tra James e Fisher che comunque non entrano fisicamente in contatto.

1.50 Incredibile quello che sta accadendo allo Staples, con il pubblico di casa che getta in campo i cuscini gialli anzi le classiche sagome dei ditoni, come avviene in Spagna ma in quel caso i cuscini sono bianchi. Il significato del gesto è di disapprovazione di qua e di là dall’Oceano. Quello che è accaduto è assolutamente inusuale per un campo Nba e in pratica psicologicamente chiude il match quando mancano circa 3′ alla fine. Incredibile questo genere di manifestazione su un campo Nba. Siamo sul 95-75.

1.55 Arriva a 13 Jamario Moon quando ormai si gioca solo per le statistiche. Steal di Kobe che ne mette due e arriva ai 35 punti.

2.01 Siamo sul 99-82 con Derek Fisher a dir poco incavolato in panchina. Manca 1’55 e si attende solo la sirena di chiusura match.

2.04 Cleveland vince a Los Angeles. In stagione regolare una affermazione che può lasciare il tempo che trova, ma i due team ora sperano che questa sia anche la finale verso maggio-giugno 2010. La partita è rimasta in controllo Cavs che ci hanno messo spavalderia e intensità. Un paio di magie da alieno come al solito di Lebrone, ma la serata è per la Cleveland delle “comparse”: Mo Williams (28 punti 7 assist, 3/3 da tre), Varejao nel primo tempo e Jamario Moon con 13 punti che, per il peso specifico, diventano come minimo il doppio. Kobe e Lebron, i due contendenti, finiscono rispettivamente con 35 e 26. Davvero importante comunque anche l’apporto di Mike Brown, allenatore che ha saputo preparare il match.

La diretta si chiude qui. Grazie alla parte tecnica in questa serata natalizia e a tutti voi che avete seguito. Grazie per l’attenzione in questa giornata di Natale, in cui si è sfiorato il record di accessi unici. A tutti, a presto.

Advertisements

5 Responses to “Lakers-Cavs live in full effect”

  1. thegameilove

    Hahaha, grazie Swa, ci ritroveremo a ballare Kung Fu Fighting nella grande festa in cui riuniremo tra loro le bande nemiche. Qui la redazione intanto si sta rilassando dopo la serata di copioso lavoro aia

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: