Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

Names I Love: Trevor Ariza

Kobe abbraccia il suo pupillo Trevor

Kobe abbraccia il suo pupillo Trevor

Trevor Anthony Ariza (nato il 30 Giugno 1985 a Miami in Florida). È attualmente un giocatore dei Lakers. Dopo una carriera collegiale a UCLA, Ariza venne scelto nel secondo round del draft (quarantatreesimo totale) dai New York Knicks nel 2004. Ariza ha frequentato la Westchester High School a Los Angeles, dove ha guidato, insieme a Hassan Adams, i Comets al titolo del California State Championship. Ariza venne scelto da i Knicks all’età di 19 anni, dopo aver speso solo un anno alla UCLA. Ariza ha iniziato la sua carriera scendendo in campo dalla panchina come il più giovane rookie nella storia dei Knicks. Ariza si è poi meritato onori con i Knicks sotto Larry Brown, mentre la squadra cercava di far crescere un numero di giovani giocatori, fin quando David Lee l’ha rimpiazzato nel 2005. Il 21 Febbraio 2006, Ariza venne venduto agli Orlando Magic insieme a Anfernee Hardaway in cambio di Steve Francis. Il 20 novembre 2007, Ariza passa a i Los Angeles Lakers. Si fratturò l’osso del piede destro nel gennaio 2008, ma fece ritorno in gara2 nelle finali della Western Conference contro i San Antonio Spurs a maggio inoltrato (da it.nba.com).

Nella sua prima stagione, quella da rookie, nella “Grande Mela”, Trevor si mette in mostra. Le sue cifre parlano di 5.9 punti, 3 rimbalzi, 1 assist e quasi una rubata a partita (0.9) in 17 minuti. Il ragazzo stupisce per la sua maturità in campo e si parla di come la futura stagione sarebbe potuto diventare un giocatore fisso nel quintetto dei Knicks. Purtroppo però le cose non andarono molto bene. Nonostante abbia migliorato le sue statistiche in rimbalzi (3.8), assist (1.3) e rubate (1.2), Trevor ha segnato meno punti (4.6); il tutto in 19 minuti di impiego. Tutto sommato va bene, ma le aspettative erano altre e così i giornali di New York lo descrivono come un “flop”. I Magic in quel periodo non andavano molto bene. Stabilmente sotto il 50% di vittorie anche a metà Febbraio, il general Manager Otis Smith decide che è ora di cambiare qualcosa: Steve Francis va ai Knicks. In cambio i Magic ricevono Ariza e Penny Hardaway (mai utilizzato ma utile perché alla fine dell’anno era free agent così i Magic potevano rilasciarlo ed avere spazio nel salary cap) (da playitusa.com).

Tra i pochi Lakers a garantire un contributo su entrambi i lati del campo si segnala (e non è la prima volta) Trevor Ariza: 11 punti, altrettanti rimbalzi (5 dei quali offensivi) 5 assist e 3 recuperi, il tutto in meno di 25 minuti. E’ Ariza la miglior fotografia della crescita gialloviola: panchina più profonda ed efficace, attacco meno prevedibile (o se preferite meno Kobe-dipendente) maggiore atletismo, attenzione per la fase difensiva. La vittoria contro Sacramento è un campanello d’allarme ma, quando gli avvertimenti non costano sconfitte, è sempre un bel segnale (da it.nba.com).

L.A. ha aggiunto due grandi assenti delle Finals Ariza e Bynum, entrambi colti da infortuni, secondo me è proprio il primo che può fare la differenza contro i Celtics, Trevor ha braccia lunghe, piedi veloci ed è un grande difensore sulla palla, a mio avviso l’unico in grado di contenere Pierce. Ariza sta giocando un ottimo inizio di stagione 10 punti a partita, quasi 2 recuperi, 5 rimbalzi in 24 minuti di utilizzo (da nbafan.it).

L’altra novità tattica dei Lakers risponde al nome di Trevor Ariza, un atleta formidabile capace di correre, difendere 4 posizioni e segnare tiri piazzati dall’angolo (pur non essendo un tiratore continuo), nervo scoperto nella difesa di 28 squadre su 30, uniche eccezioni sono Cleveland e San Antonio. La scorsa stagione i Lakers sono crollati in finale, dove almeno una delle 3 stelle di Boston (Allen,Garnett e Pierce) veniva marcata da un difensore mediocre; Ariza potrebbe superare questo limite accoppiandosi a piacimento contro la guardia o l’ala piccola avversaria. Il mondo NBA vive di questi piccoli dettagli, lo sanno bene giocatori dal talento limitato come Bowen e Posey che hanno fatto la differenza in questi anni.
Il basket è uno sport dove la guida tecnica incide in percentuale molto alta sui risultati di una squadra, ma senza giocatori come Kobe Bryant e Tim Duncan nessun Trevor Ariza o Bruce Bowen sarebbe mai decisivo per la vittoria di un titolo (da nuovoindiscreto.blogspot.com).

Tornando al presente, l’affare Bynum si è concluso appena in tempo prima della “deadline” del 31 ottobre. Sulle qualità del pivot non ci sono dubbi, ma concendere un massimo contrattuale ad un giocatore che ancora deve dimostrate molto dopo l’infortunio al ginocchio dello scorso gennaio sarebbe stato un rischio troppo elevato per la franchigia californiana. Ancora una volta dunque, dopo le straordinarie mosse dell’anno passato (Pau Gasol e Trevor Ariza in primis), Mitch Kupchak, general manager dei Lakers, ha confermato, dopo alcuni anni di “studio”, il suo fiuto sotto il profilo della gestione del patrimonio tecnico (da pikpikweb.com).

La partita ha lasciato il segno, in termini di infortuni, anche sui Lakers che nel 2° periodo hanno perso Trevor Ariza per una lieve commozione cerebrale. Un danno non da poco per un giocatore fondamentale negli equilibri della squadra di Phil Jackson. Sarà sottoposto ad una visita medica nelle prossime ore e dall’esito dipenderà la decisione di aggregarlo o meno ai compagni per il viaggio di sei trasferte consecutive che inizierà venerdì a Minneapolis (31 gennaio 2009, da basketnet.it).

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: