Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

Very extra blog: Join the migration


In molti adesso mi diranno che alla fine sotto quella mia corazza si nasconde un fottuto sentimentale. Altri invece da Las Vegas diranno “Checco deh e te ne accorgi ora di questo ad?”. Al netto di tutte queste persone, mi rivolgo alle altre. Guardiamo insieme il video, abbracciamoci, piangiamo e vogliamoci tanto bene. Parlo di “Join the migration”, campagna Reebok per l’inizio del campionato Nfl: una pubblicità la cui premiere risale ormai alla tarda estate 2008.

Non avevo mai avuto modo di vedere tale pubblicità, perché ovviamente passa solo sulle tv americane. Ma un paio di giorni di influenza e, finalmente, la possibilità di godermi in santa pace Nasn, North American Sport Network (canale 213 bouquet Sky) mi hanno fatto focalizzare di nuovo quanto il mondo degli ads, delle pubblicità Usa sia avanti di secoli rispetto a tutto il resto.

Ho pianto di fronte a Join the migration e alla potenza del messaggio di uno sport come il football, così sconosciuto ai più ma così carico di emozioni e passione. La cultura sportiva dei suoi tifosi è troppo in alto e il paragone con gli italiani e il calcio crolla in due minuti. Non scorderò mai la post-season di Green Bay l’anno scorso, in quella sfida sotto una nevicata folle contro Seattle per la semifinale di Conference.

Green Bay-Seattle sotto la neve

Green Bay-Seattle sotto la neve

Non ci fu un solo tifoso di Green Bay che si alzò dal suo posto. Ogni spettatore alla fine era un piccolo pupazzo di neve, ma la gioia dell’evento aveva superato tutto. Un evento seguito da milioni di persone che da noi rimase circoscritto a poche centinaia davanti alla tv, tra le quali ebbi l’onore di annoverarmi.

E’ molto extra blog questa discussione, ma lasciatemi parlare ancora di Join The Migration. A cosa si devono quei colori caldi, quelle ambientazioni da sogno? A Janusz Kaminski, già direttore della fotografia in Salvate il soldato Ryan, nell’ultimo episodio di Indiana Jones e nell’indimenticato Jerry Maguire, vero culto per tutti noi malati di sport Usa.

La sceneggiatura è presto detta: siamo alla fine della off season e i giocatori Nfl sono ancora nelle loro off season activities. Qualcuno pesca, qualcuno falcia il prato, altri stanno in piscina. A un certo punto un richiamo farà alzare loro la testa. A stormi, le varie squadre si radunano naturalmente lungo la strada. Ognuna, dopo il lungo viaggio, arriverà a casa, ovvero nei vari stadi di appartenenza.

I vari stacchi sui viaggi a piedi dei giocatori (nel deserto o lungo assolate strade minori di campagna) sono da brividi. Ma che brano è quello stupendo che accompagna le immagini? Si tratta, dice il solerte ufficio stampa Reebok, di “Train Song”, di Vashti Bunyan, cantante folk Usa che fu scoperta trent’anni fa dal manager dei Rolling Stones, Andrew Loog Oldham.

Di lei in realtà, dopo la release del suo primo album, si sono perse le tracce. Ha fatto poco altro ma Join the Migration, quarant’anni dopo, le ha dato la gloria che credo meriti. Infine i giocatori. Nel video non ci sono comparse: quelli che vedete sono realmente tutti giocatori Nfl. Tra gli altri, lo spiego per chi non li conosce, Payton ed Eli Manning, i due fratelli quarterback. Eli, che gioca a New York con i Giants, appare alla guida dello stormo sul ponte con la maglia blu. Payton, a capo dei suoi Indianapolis Colts, cammina invece in maglia bianca sulla ferrovia. L’agenzia che ha curato lo spot è la Mcgarrybowen di New York.

In tutte queste emozioni ci chiediamo: cosa si vuole pubblicizzare? Un nuovo tessuto tecnico introdotto da Reebok: la comune fattura di tutte le maglie che i giocatori indossano richiama appunto a questo. Ma è un dettaglio. ll resto sono lacrime per la bellezza dello sport. Lacrime che non dobbiamo vergognarci di versare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: