Vivi il basket 365, lui saprà ripagarti

La prima volta di Rajon: triple double

80372918BB168_CELT_HAWK
E’ come il primo giorno di scuola alle elementari. La prima volta che ti fai la barba. La prima tripla doppia per una point guard Nba ha un sapore tutto particolare. Sei entrato nel club, sei nella sorority: da quel momento viaggerai nella prima parte dell’Airbus, in Top Class (sull’aereo dei Jazz accadeva, e forse accade ancora, davvero). Rajon Rondo, biancoverde bostoniano non per caso, mette la sua prima tripla doppia in carriera. Non male, dopo aver preso il primo anello Nba alla prima stagione da protagonista tra i pro (ma di solito non accade il contrario? prima la prima tripla doppia poi l’anello, mah…).

Rajon ce l’ha fatta nel 114-96 contro i Pacers dell’Indiana: 16 points, 13 rebounds, 17 assists recita il suo tabellino. La cosa più bella è che ha raggiunto la tripla doppia con un assist e un rimbalzo nella stessa azione. Palla passata a Garnett dopo aver arpionato un pallone in attacco, con Big Ticket che l’ha messa da tre dando il decimo assist al giovanotto. Che risate il Boston Globe, che celebrando l’ex Kentucky per la tripla doppia spiega agli americani che i tifosi europei nei loro cori per i grandi giocatori cantano “C’è solo (nome e cognome)” sulle note di “Guantanamera”.

“C’è solo Rajon Rondo” non torna come metrica, ma a Rajon di questo forse non interessa moltissimo. C’è un altro anello da conquistare, c’è il rispetto dei pro delle altre squadre da guadagnarsi. In fondo due anni fa a Roma, quando arrivò per il tour europeo Nba, era un simpatico ragazzo un po’ magrolino ma con una voglia folle di spaccare il mondo. Danny Ainge lo ha aiutato a non smarrirsi, pur avendogli dato le chiavi di una delle macchine da basket più letali del pianeta. Perché portare palla per gli schemi di Pierce, Garnett e Allen all’età di 21 anni può comprensibilmente dare alla testa.

Se a Doc Rivers chiedi: “Ma secondo te Rajon può fare una quadrupla doppia?” lui ti risponde “Con le palle perse certamente”, cercando di smorzare la grande attenzione intorno al virgulto. “Scherzi a parte – continuerà Doc Rivers, conversando con te di fronte al camino – ci sono tanti giocatori che non sanno correre ma hanno un gran primo passo. Rajon ha entrambi”.

rajon-tatoo1 E’ ganzo Rajon e ha un hobby che potrebbe far felici in Italia tutti gli appassionati di hockey pista, tipo i follonichesi: pattina. Garnett è un ottimo giocatore di biliardo, James Posey sa giocare a bowling quasi come a basket. Lui no, pattina e fa tremare letteralmente Ainge, timoroso per gli infortuni, quando la point guard gli annuncia che parteciperà ad un’altra manifestazione di beneficenza su rotelle. Ha un tatuaggio che potete vedere in foto: sono due R intrecciate e prendono tutta la schiena. E’ passato da Reebok a Nike. Qualcuno lo accusa che in trasferta se la fa un po’ sotto. Per il 61% dei tifosi biancoverdi diverrà un All-Star in futuro. Ma ora vive una favola, dopo un primo anno da pro, il 2006/2007, in cui aveva visto poco campo ma aveva anche imparato molto.

trophy Poi è arrivata l’ideale “chiamata” di Ainge e il trofeo. In gara6, quella del titolo, ha messo 21 punti con sei palle rubate. Ha rubato anche l’anello e il trofeo, come si vede nella foto. Ha rubato tutto. Il mondo, inevitabilmente, adesso è suo. ù
Ps: non dite ad Ainge che quando torna a Louisville, in off-season, Rajon va a pattinare con i suoi amici. Non diteglielo.
Ps2: nel fotone in alto c’è il famoso fallo terminale di Marvin Williams su Rajon nella serie contro Atlanta (era gara 7) a inizio maggio dell’anno scorso. Marvin rimase sospeso una partita per il fallo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Basic HTML is allowed. Your email address will not be published.

Subscribe to this comment feed via RSS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: